TRJ, via San Lorenzo e il recupero dell'identità storica

L’headquarter di TRJ si trova a Palermo, nella zona Nord-Ovest della città dove sorge il quartiere Resuttana-San Lorenzo in quella che, fino al secolo scorso, era la Piana dei Colli, luogo di villeggiatura della nobiltà palermitana. Il quartiere, che prende il nome dall’unione delle due borgate – Resuttana, per la sontuosa villa costruita all’inizio del XVIII secolo da Federico Napoli Barresi, principe di Resuttano, e San Lorenzo, per la piccola chiesetta omonima – conobbe il periodo di maggiore splendore nel settecento, quando divenne zona residenziale per diverse famiglie nobili, grazie alla sua posizione favorevole e alla vicinanza della Real tenuta “La Favorita”.

Il nome della Piana, invece, deriva proprio dalle colline che la circondano – da qui piana dei colli – e i nostri uffici sorgono e si estendono dalla Casena Nicosia – appartenuta nel settecento a don Casimiro Nicosia e oggi restaurata – fino alla Chiesa e ai magazzini agricoli, un complesso di edifici prospicienti su una piazzetta sita alla fine di via San Lorenzo. Qui, nel 1704, fu edificato il baglio, circondato da altre ville settecentesche di analogo valore storico-architettonico. Adiacente ad esso, sorge la Chiesa di San Lorenzo, l’edificio più antico della Piana dei Colli risalente all’epoca Normanna, che un tempo era circondata solo da terreni agricoli e fungeva da fulcro sociale e religioso per gli abitanti della zona.

(La Chiesa adiacende alla Casena Nicosia)

Oggi, dopo essere stata sconsacrata a seguito della costruzione di una chiesa più grande che potesse abbracciare tutti i fedeli del quartiere, è stata restaurata insieme agli altri edifici circostanti, nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione territoriale e di recupero dell’identità storica di questa porzione di quartiere, voluto da Massimiliano Troja, founder di TRJ, che per la sua azienda ha scelto una sede esclusiva, situata in un piccolo angolo di storia della città, che ogni giorno ci consente di fare un salto autentico nell’immaginario e nell’eleganza architettonica di un tempo. La chiesetta, totalmente restaurata nel tentativo ben riuscito di mantenere la struttura originaria, è stata adibita a spazio per eventi e incontri organizzati da TRJ, dedicati al mondo dell’arte, del design e dell’architettura.

(Sul fronte absidale di epoca normanna all’interno della Chiesa. Si intravede l’affresco raffigurante il Cristo Pantocratore)

Nel progetto di restauro, eseguito sotto la guida attenta dell’architetto Giuseppe Di Prima, oltre agli edifici del baglio e alla Chiesa di San Lorenzo, è stata ripresa anche la piccola piazzetta antistante, per lungo periodo declassata a parcheggio e oggi invece divenuta una piccola isola verde.

Il risultato è sotto gli occhi di chi ogni giorno percorre le strade di questo piccolo angolo di mondo.

30 gennaio 2017 TRJ
Cerca TRJ
Condividi su:
Profili: