Sicilian Mood. 210 pagine sulla creatività, i talenti, le idee, i nuovi progetti, le trasformazioni del design e dell'architettura in Sicilia.

Una copertina disegnata da Dolce & Gabbana, un intero numero dedicato alla Sicilia, un evento di presentazione questo è Interni nel suo numero estivo, un numero da collezione che racconta in 210 pagine le eccellenze della Sicilia, tra architettura (dalle case ai resort, citando Marco Merendi, Carlo Pintacuda, Corrado Papa, Gordon Guillaumier), arte (Carla Accardi), cibo, design, grafica (Cinzia Ferrara, Atelier 790, Go Marketing e Comunicazione), artigianato d’ispirazione trinacria e pop design e aziende (Nero Sicilia, Made a mano, Orange Fiber, Edizioni Precarie, Lithea).

 

210 pagine che propongono una serie di riflessioni sulla creatività, i talenti, le idee, i nuovi progetti, le trasformazioni del sistema produttivo in Sicilia, prendendo in considerazione sia i non pochi designer che si sono affermati al di fuori della loro terra d’origine (da Giovanni Levanti a Francesco Librizzi, Vittorio Venezia, Gaetano di Gregorio) sia la formazione, progetto e sfida in un territorio con un potenziale ancora da scoprire (Accademia Abadir, MADE Program).

16

«Viaggio in Sicilia, seconda puntata – commenta il direttore di Interni Gilda Bojardi – dopo otto anni, un secondo numero di Interni estivo, luglio-agosto, interamente dedicato all’isola del sole e alle sue risorse stratificate, foriere di infiniti stimoli per la cultura del progetto. L’edizione del 2009 aveva come oggetto Palermo e il suo New Deal, oltre alla costa sud-est. Quest’anno il focus è sulla “regione” orientale iblea, natura aspra tra il verde della macchia mediterranea e il caldo oro delle rocce, di cui Goethe aveva già percepito i tratti di grazia, passando per Noto, Ragusa, Modica, fino alla pre-oasi di Vendicari: l’area a più alta densità di siti Unesco al mondo, patrimonio dell’umanità per tesori architettonico-artistici e paesaggistici».

 

 

Incredibile Sicilia!

Il magazine INTERNI ha puntato l’obiettivo sul lato orientale dell’isola ed ha affrontato il viaggio in Sicilia, nelle stesse aree in cui Goethe aveva già percepito i tratti di grazia, passando per Noto, Ragusa, Modica, fino alla pre-oasi di Vendicari.
Fotografando e raccontando in questa edizione speciale dell’estate 2017, case dal progetto contemporaneo, scoprendo le eccellenze siciliane, e respirando forme, colori, profumi, sapori, materiali.

18

Il tour della Sicilia prosegue tra le pagine del magazine raggiungendo anche Caltagirone a Sciacca, da Burgio a Santo Stefano di Camastra, luoghi delle ceramiche e maioliche che diventano materia di invenzione nelle mani sapienti degli artigiani locali.

17

 

Il magazine sul palco
Una presentazione-evento ospitata da Radicepura Garden Festival si è svolta lo scorso 3 agosto, ospite principale “Sicilian Mood”, il numero di luglio-agosto che Interni – il magazine di interior e contemporary design diretto da Gilda Bojardi – ha dedicato alla Sicilia. Una monografia sul design e l’architettura dell’Isola, che vede in copertina un disegno appositamente realizzato dagli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana, per i quali questa terra ha sempre rappresentato grande fonte di ispirazione.

 

 

19

Alla presentazione del 3 agosto sono intervenuti:
Mario Faro, Founder Fondazione RadicePura
Gilda Bojardi, Direttore INTERNI Magazine
Carlo Vermiglio, Assessore ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Regione Sicilia
Alessandro Amaro, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania
Franco Miceli, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Palermo
Rodolfo Dordoni, Architetto e Designer
Corrado Papa, Architetto
Salvatore Tringali, Architetto
Massimiliano Troja, Ceo TRJ per l’Architettura
Modera: Vanni Pasca, Direttore scientifico di Abadir

Un talk che ha avuto le eccellenze siciliane come tema portante, i partecipanti si sono confrontati sul nuovo trend del design e dell’architettura, sul nuovo pubblico che il design e l’architettura attrae. Si è parlato di paesaggio natura, di paesaggio urbano e del ruolo dell’architettura in questi contesti. Il Sicilian Mood s’identifica anche nella forza delle differenze che ha la Sicilia rispetto ad altri luoghi.

Ha concluso la carrellata di interventi ponendo l’accento sul mercato dell’arredamento Massimiliano Troja, Ceo di TRJ per l’architettura.
Ero già stato coinvolto 8 anni fa per la precedente monografica sulla Sicilia realizzata da Interni, e recentemente l’ho sfogliato un po’ come si fa con gli album di famiglia, l’ho riguardato con un pizzico di nostalgia, rileggendo i cambiamenti che il mercato del design e dell’arredamento hanno attraversato in questi anni. La Sicilia sta godendo, oggi, di una grande visibilità internazionale e va sottolineata come ciò costituisca un’opportunità importante per i nostri territori e per il nostro comparto. Va riconosciuta la qualità coinvolgente e contagiosa dei siciliani che la rivista INTERNI, l’ambasciatore della leadership italiana nel mondo dell’arredamento, del design e dell’architettura, è riuscita a trasferire sulle pagine della seconda monografia della Sicilia. Mi sento orgoglioso di tutto ciò e ringrazio personalmente Gilda.

foto
Gilda Bojardi e Massimiliano Troja
20 agosto 2017 Non categorizzato
Cerca TRJ
Condividi su:
Profili: